PERCHè FARE BOXE!

Pubblicato il 21/09/2017


Boxe: ti diciamo tutto quello che devi sapere per iniziare. Questo sport è uno dei più completi, perché l’allenamento per questa disciplina sportiva coinvolge tutto il corpo e ne vuole sviluppare l’armonia. Praticare la boxe significa anche imparare il rispetto delle regole, visto che ci sono dei principi fondamentali da seguire durante i combattimenti. Fra un pugno e l’altro ci si può divertire! E’ uno sport consigliato a tutti: non è riservato soltanto a coloro che hanno un certo peso corporeo e ci si può allenare a casa. Basta soltanto avere voglia di imparare. Scopriamo insieme i vari dettagli.

Quando si inizia, si imparano prima di tutto i colpi fondamentali, poi le serie e le combinazioni di colpi e si fa sempre molta ginnastica a corpo libero, per allenare la coordinazione tra gambe e braccia, importantissima nella boxe. Questo è proprio il valore aggiunto di questo sport: anche se non combatterete mai sul ring, allenarsi per il pugilato serve comunque ad armonizzare il corpo, trovando la tonicità muscolare.

Il pugilato richiede sforzi sia aerobici sia anaerobici e pertanto l’allenamento mira, da una parte, al miglioramento della resistenza con la corsa, il salto della corda, l’allenamento a corpo libero, dall'altra, al miglioramento della forza e allo sviluppo della massa muscolare.

Tipologie

Bisogna distinguere tra due tipi di pugilato: il pugilato di stile olimpico praticato dai dilettanti e il pugilato professionistico. Nel primo prevalgono la tecnica raffinata e la tattica, nel secondo conta la potenza. In quello di stile olimpico si combatte con caschi e guanti molto protettivi, mentre in quello professionistico si sale sul ring con guanti più piccoli e senza casco.


Preparazione

Non ci vuole un fisico particolare: il bello della boxe è che non è uno sport selettivo, tutti possono farla, anche i più magrolini, perché esistono le categorie in base al peso. Praticando la boxe si sviluppano, infatti, la coordinazione dei movimenti, soprattutto tra braccia e gambe e l’armonia muscolare: il combattimento sul ring è un po’ come una danza.

E’ giusto avvicinarsi a questo sport senza problemi: va fatto come uno sport che fa bene a tutto, corpo e spirito; la boxe scarica e rilassa. Inoltre sviluppa un grande rispetto verso l’avversario, determinazione e autostima. Serve però molto rispetto delle regole e bisogna essere corretti. Il fallo tattico è raro, il pubblico stesso fischia se viene fatto. Fatte queste premesse, bisogna imparare la tattica. L’addestramento inizia seguendo il principio della progressività: si comincia con un’azione di pochi colpi, per poi aumentarli successivamente, di pari passo con la complessità dell’azione. Da questo punto di vista è molto importante il ruolo dell’istruttore, che può richiamare a parole l’esecuzione di movimenti specifici e dovrà offrire consigli e osservazioni sull'esecuzione.