UN'ECCELLENZA PUGILISTICA ITALIANA: IRMA TESTA

Pubblicato il 08/11/2018


Irma Testa (Torre Annunziata, 28 dicembre 1997) è una pugile italiana.

Atleta delle Fiamme Oro, inizia a frequentare la palestra e ad allenarsi all'età di 10 anni, mostrando subito propensione per il pugilato.

Irma Testa vince la prima medaglia europea all'età di 14 anni, bronzo europeo in Polonia anno 2012. Spedizione guidata dal coach Cesare Frontaloni.

A giugno 2013 conquista la medaglia d'argento all'Unione europea in Ungheria, primo campionato con all'angolo i coach Emanuele Renzini e Laura Tosti che accompagnano anche la nazionale italiana. Nel settembre 2013 vince il primo mondiale nella categoria juniores a 52 kg in Bulgaria.

Aprile 2014 è il mese in cui vince l'argento mondiale categoria Youth e a luglio 2014 vince la medaglia d'oro europea categoria 54 kg ad Assisi.

Ad agosto 2014 si qualifica alle olimpiadi giovanili di Nanjing in Cina, dove sale sul podio vincendo la medaglia d'argento.

Nel maggio 2015 a soli 17 anni conquista la medaglia d'oro in Taiwan ai mondiali femminili juniores, nella categoria 57 kg Youth. E vince il premio miglior pugile del mondiale. Nell'agosto dello stesso anno si laurea campionessa europea di pugilato, sempre nella categoria Youth. E sempre in questo torneo vince il premio miglior pugile della competizione.

Sconfiggendo la bulgara Svetlana Staneva nella semifinale del torneo di Samsun, in Turchia, nell'aprile 2016 ottiene la qualificazione alle Olimpiadi di Rio de Janeiro 2016 diventando la prima pugile italiana a disputare un'Olimpiade.

In virtù dei suoi risultati è considerata la pugile under 20 più forte del mondo.

Al suo debutto olimpico raggiunge i quarti di finale, venendo sconfitta dalla campionessa mondiale e futura campionessa olimpica dei pesi leggeri Estelle Mossely.

Partecipa ai Campionati dell'Unione europea di Cascia 2017 vincendo la medaglia di bronzo, dopo essere stata sconfitta 5-0 in semifinale dall'irlandese Kellie Anne Harrington.